Prigionieria in una stanza: la storia di Blanche Monnier

La Minerva

Poitiers è un’incantevole città della Francia centrale che conta poco meno di 100.000 abitanti. Affacciata sulle benevole acque del fiume Clain, essa costituisce ancora oggi una meta di notevole interesse turistico. Proprio qui, il 1 marzo 1849, nacque una bellissima bambina di nome Blanche Monnier (1849-1913), secondogenita di una famiglia borghese il cui padre, Charles Émile, insegnava lettere presso l’università locale.

La vita della fanciulla sarebbe cambiata per sempre nel 1874 quando, ormai venticinquenne, si innamorò perdutamente di un modesto avvocato parigino, venendone peraltro ricambiata. Malgrado ciò, la famiglia di Blanche non tardò ad opporsi a una simile relazione, vuoi per via della significativa differenza d’età, vuoi perché le convinzioni politiche dell’uomo mal si conciliavano con il conservatorismo dei Monnier. La situazione precipitò nel 1882 quando, alla morte di Charles, la giovane restò sola con la madre e con il fratello, personaggio di spicco nell’ambiente cittadino: da…

View original post 495 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close